Gli ordini effettuati dal 2 agosto verranno elaborati e messi in spedizione dal 23 agosto

Corriere gratuito per ordini superiori a 25€

Sconto del 5% su tutto il catalogo

Novità ogni settimana

Antropologia del linguaggio
  • COVER-linee-duranti-antropologia-del-linguaggio-17x24

Antropologia del linguaggio

28,00 26,60

Con questo manuale, ormai diventato un classico, Alessandro Duranti è riuscito ad affermare il ruolo decisivo dell’antropologia del linguaggio nelle scienze umane. Il testo muove dalla consapevolezza che “il linguaggio non è solo parte integrante della cultura, ma un modello per creare e riprodurre l’intera realtà sociale”. Con questa certezza l’autore affronta in forma sistematica gli aspetti della lingua come pratica culturale e strumento simbolico: dall’analisi della conversazione alla pragmatica del discorso, fino allo studio delle varietà linguistiche e delle comunità multilingui. 

COD: 9788855194990 Categoria:
000

Con questo manuale, ormai diventato un classico, Alessandro Duranti è riuscito ad affermare il ruolo decisivo dell’antropologia del linguaggio nelle scienze umane. Il testo muove dalla consapevolezza che “il linguaggio non è solo parte integrante della cultura, ma un modello per creare e riprodurre l’intera realtà sociale”. Con questa certezza l’autore affronta in forma sistematica gli aspetti della lingua come pratica culturale e strumento simbolico: dall’analisi della conversazione alla pragmatica del discorso, fino allo studio delle varietà linguistiche e delle comunità multilingui.
Le prospettive teoriche – essenziali le parti dedicate alla nozione di cultura e alla diversità linguistica – si misurano con l’analisi della metodologia d’indagine etnografica e di trascrizione, cioè con il perno dell’antropologia del linguaggio come pratica scientifica. La lingua si identifica con l’interazione sociale e, dunque, con ogni forma di analisi dell’esperienza. Per l’antropologo del linguaggio, essa è allora allo stesso tempo oggetto e soggetto di studio, fenomeno che si amplifica fino a confondersi con l’intero universo sociale. Tra parola e oggetto, tra parola e azione non c’è più frattura, ma quel campo di infinite connessioni che è l’essenza della condizione umana. 

Alessandro Duranti è docente di Antropologia presso la University of California di Los Angeles. Nel 2001 è stato insignito del Mayfield Award dall’American Anthropological Association per la qualità del suo insegnamento e nel 2008 è stato eletto all’American Academy of Arts and Sciences. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Etnografia del parlare quotidiano (1992), From Grammar to Politics (1994), Etnopragmatica (2007), The Anthropology of Intentions (2015) e la curatela di Parole chiave su linguaggio e cultura (2018). 

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788855194990

Anno di pubblicazione

2021

N° pagine

438

A cura di

Aurora Donzelli