Spedizioni gratuite in Italia con Paypal.
Sconto del 15% su tutto il catalogo.
Novità ogni settimana.
Figure del male
Vedi il carrello “Il mito profanato” è stato aggiunto al tuo carrello.
  • biblioteca-meltemi-rella-figure-male

Figure del male

Memoria e narrazioni nella Taranto (post)industriale

18,00 15,30

Dostoevskij ha detto che mai la ragione è stata in grado di distinguere il bene dal male. Di fronte all’indiscernibilità del male, al suo carattere misterioso e imperscrutabile, ci si deve interrogare sulle figure in cui esso si mostra: in cui esso diventa visibile, se non comprensibile.

COD: 9788883537646 Categoria:
000

Dostoevskij ha detto che mai la ragione è stata in grado di distinguere il bene dal male. Di fronte all’indiscernibilità del male, al suo carattere misterioso e imperscrutabile, ci si deve interrogare sulle figure in cui esso si mostra: in cui esso diventa visibile, se non comprensibile. È necessario interrogare queste figure, chiederci se le immagini del male e della sofferenza, che incontriamo già nel mito e nella tragedia antica, siano le stesse immagini che si presentano a noi oggi, davanti ai nostri occhi. Chiederci se la morte rappresentata da Giovanni Bellini sia la stessa delle terribili immagini di morte che scivolano lungo i canali di internet. Se c’è rapporto tra Satana che siede tra i figli di Dio nel Libro di Giobbe e Satana che patina del disgusto della tristezza la nostra lingua quando affondiamo in quella malinconia che è più aspra della disperazione. E infine se c’è un rapporto tra tutto il male che si è sedimentato nei secoli nel mondo e il Male di Auschwitz.

Franco Rella, filosofo e saggista, ha insegnato Estetica allo Iuav di Venezia, interpretando la disciplina come un luogo di frontiera e di scambio tra arte e filosofia, muovendosi in entrambi i territori. È autore di saggi sull’arte, la letteratura e la filosofia. Ha pubblicato da ultimo, Immagini del tempo. Da metropoli a cosmopoli (Milano 2016); Pathos. Itinerari del pensiero (Milano-Udine 2016); Il segreto di Manet (Milano 2017).

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788883537646

Anno di pubblicazione

2017

N° pagine

270