Spedizioni gratuite in Italia con Paypal.

Sconto del 15% su tutto il catalogo.

Novità ogni settimana.

La bellezza e la bestia
  • biblioteca-meltemi-taussig-bellezza-bestia.indd

La bellezza e la bestia

Il fascino perverso della chirurgia estetica

18,00 15,30

La bellezza e la bestia si apre con una domanda: la bellezza è destinata a finire in tragedia? L’antropologo Michael Taussig, con l’attenzione e l’acume teorico che lo contraddistinguono, esamina gli sconsiderati, audaci e alle volte distruttivi tentativi intrapresi per trasformare il corpo attraverso la chirurgia estetica.

COD: 9788883537301 Categoria:
000

La bellezza e la bestia si apre con una domanda: la bellezza è destinata a finire in tragedia? L’antropologo Michael Taussig, con l’attenzione e l’acume teorico che lo contraddistinguono, esamina gli sconsiderati, audaci e alle volte distruttivi tentativi intrapresi per trasformare il corpo attraverso la chirurgia estetica. Attingendo dalla lunga esperienza sul campo in Colombia, Taussig unisce a un’analisi della chirurgia destinata ad accrescere la bellezza di una persona lo studio del suo omologo, sovente trascurato, rappresentato dagli interventi – ai quali spesso ricorrono criminali d’alto profilo – che invece ne mascherano l’identità, e stabilisce così un collegamento tra la lunga guerra civile colombiana e l’industria cosmetica in generale. Taussig parla di interventi chirurgici finiti male e se ne serve per inscrivere le specificità del suo studio all’interno di un orizzonte analitico di maggior ampiezza, riguardante la bellezza del corpo femminile e il consumo. Così facendo, colloca quella che egli chiama “chirurgia cosmica” nell’intersezione tra la dépense, o “dispendio”, di George Bataille e le idee di Max Horkheimer e Theodor Adorno sul dominio della natura. Senza mai accontentarsi di una semplice critica, l’autore esamina l’esuberanza che tale spreco crea e quale sia il suo ruolo nel guidare la forza economica. A un tempo teorico e colloquiale, pubblico e intimo, La bellezza e la bestia è una vera e propria indagine etnografica, capace di descrivere un paese come la Colombia, in cui la rilevanza dell’estetica disegna uno scenario sul quale si mostrano alcune delle più importanti e problematiche idee sul corpo.

Michael Taussig è un antropologo noto per i suoi studi etnografici non convenzionali e provocatori. Nato in Australia, ha studiato medicina all’Università di Sydney. Dottore di ricerca in Antropologia presso la London School of Economics, attualmente insegna Antropologia alla Columbia University di New York e alla European Graduate School (Egs) in Svizzera. Oltre a numerose indagini nel campo dell’antropologia medica, i suoi interessi si sono rivolti a Karl Marx e Walter Benjamin, in relazione all’idea di feticismo delle merci. Tra le sue opere ricordiamo: The Devil and Commodity. Fetishism in South America (1980); Shamanism, Colonialism, and the Wild Man (1987); Cocaina. Per un’antropologia delle polvere bianca (2007); The Corn Wolf (2015).

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788883537301

Anno di pubblicazione

2017

N° pagine

244

A cura di

Emanuele Fabiano

Traduzione di

Emanuele Fabiano

Prefazione di

Franco La Cecla

Franco La Cecla – lavoroculturale.org, 30 luglio 2018
“Un racconto da Bogotà sui passi di Michael Taussig”
Leggi l’articolo

Elena Stancanelli – D, 17 febbraio 2018,
“Dimmi, specchio”
Leggi la recensione

Libertà, 14 gennaio 2018
“La bellezza e la bestia di Taussig esce anche in Italia”
Leggi la recensione

Mauretta Capuano – Bresciaoggi, 28 dicembre 2017
“L’estetica del consumo”
Leggi la recensione

Gabriele Ottaviani – mangialibri.it, 20 dicembre 2017
“La bellezza e la bestia”
Leggi la recensione

Simona Maggiorelli – Left, 15 dicembre 2017
“La trappola della estetizzazione del crimine indagata da Taussig”
Leggi la recensione

ansa.it, 14 dicembre 2017
“Michael Taussig, l’estetica guida le nostre decisioni”
Leggi la recensione

La Nuova Venezia, 11 dicembre 2017
“L’antropologo Taussig oggi pomeriggio a Ca Foscari”
Leggi la recensione

Radio Radicale, 10 dicembre 2017
“Più libri più liberi – Presentazione del libro di Michael Taussig “La bellezza e la bestia. Il fascino perverso della chirurgia estetica” (Ed. Meltemi)”
Guarda l’intervista

Alessandro Zaccuri – Avvenire, 9 dicembre 2017
“Idolatria estetica bruttura politica”
Leggi la recensione

Camilla Tagliabue – Il Fatto Quotidiano, 21 agosto 2017
“Ariete, parlate di meno e fate di più”
Leggi la recensione

Gioacchino Toni – carmillaoneline.com, 25 luglio 2017
“Estetiche del potere. Bisturi e machete. Corpo, identità e consumo-produzione tra bellezza e violenza”
Leggi la recensione

Gabriel Ottaviani – convenzionali.wordpress.com, 16 luglio 2017
“La bellezza e la bestia”
Leggi la recensione

Laura Laurenzi – Il Venerdì, 14 luglio 2017
“Bisturi, un’arma”
Leggi la recensione