Spedizioni gratuite in Italia con Paypal.

Sconto del 15% su tutto il catalogo.

Novità ogni settimana.

La cultura cannibale
  • linee-meltemi-agro-cultura-cannibale

La cultura cannibale

Oswald de Andrade: da Pau-Brasil al Manifesto antropofago

12,00 10,20

Sul finire degli anni Venti del Novecento, Oswald de Andrade e alcuni intellettuali brasiliani utilizzarono il concetto di cannibalismo come metafora del rapporto fra culture. Questa raccolta di testi poetici e teorici ripropone la teoria secondo cui divorare l‘arte, la lingua e gli stili di vita europei consente alla cultura colonizzata di riconoscere ed esprimere la propria di differente identità rispetto ai colonizzatori.

COD: 9788883538322 Categoria:
000

Sul finire degli anni Venti del Novecento, Oswald de Andrade e alcuni intellettuali brasiliani utilizzarono il concetto di cannibalismo come metafora del rapporto fra culture. Questa raccolta di testi poetici e teorici ripropone la teoria secondo cui divorare l‘arte, la lingua e gli stili di vita europei consente alla cultura colonizzata di riconoscere ed esprimere la propria di differente identità rispetto ai colonizzatori. Mentre si fa sempre più urgente la necessità di ripensare i rapporti con il Terzo mondo, questo libro propone una via scandalosamente anomala: l‘antropofagia.

Ettore Finazzi-Agrò è, dal 1990, ordinario di Letteratura portoghese e brasiliana presso l’Università di Roma “La Sapienza”. Nell’ambito della letteratura novecentesca portoghese ha pubblicato, tra l’altro, un volume sull’opera di Fernando Pessoa, mentre nell’ambito di quella brasiliana ha pubblicato numerosi saggi e studi. È, altresì, autore di un volume su João Guimarães Rosa e di un libro sulla storia della cultura brasiliana (Entretempos, 2013). Ha tenuto corsi e conferenze presso varie università italiane e straniere e dirige la rivista Letterature d’America e la Rivista di Studi Portoghesi e Brasiliani.

Maria Caterina Pincherle insegna Letteratura portoghese e brasiliana all’Università di Roma “La Sapienza”. Si è occupata di modernismo brasiliano, pubblicando in particolare il volume La città sincopata. Poesia e identità culturale nella San Paolo degli anni Venti (1999) ed è autrice di saggi su António Vieira, José de Alencar, Guimarães Rosa, Clarice Lispector, José Saramago, António Lobo Antunes, tra altri. Nel suo lavoro di docente e di ricercatrice pone attenzione anche ad aspetti non letterari legati alla cultura brasiliana come la musica, il cinema, lacapoeiraela fotografia.

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788883538322

Anno di pubblicazione

2018

N° pagine

112

A cura di

Ettore Finazzi-Agrò, Maria Caterina Pincherle