Spedizioni gratuite in Italia con Paypal.
Sconto del 15% su tutto il catalogo.
Novità ogni settimana.
Le origini dell’hitlerismo
  • melusine-weil-hitler-prima-dopo.indd

Le origini dell’hitlerismo

10,00 8,50

Hitler è tornato. Hitler non se n’è mai andato. Era Silla, era Cesare, era Carlo V, era Luigi XIV e ancora Napoleone. L’Impero dei Romani definito dai suoi ideologi “pace”, la Grandeur della Francia, il Destino dei Tedeschi: non esiste differenza e l’atteggiamento sbagliato di sempre è quello di accreditare una presunta eternità a dei caratteri che esistono solo nella retorica dei vincitori di turno. Ecco perché di eterno c’è solo Hitler, cioè l’hitlerismo, inteso come idolo, la brama spasmodica del potere per il potere, l’asservimento alla macchina dello Stato e della produzione: non un’invenzione necessariamente tedesca.

COD: 9788883537325 Categoria:
000

Hitler è tornato. Hitler non se n’è mai andato. Era Silla, era Cesare, era Carlo V, era Luigi XIV e ancora Napoleone. L’Impero dei Romani definito dai suoi ideologi “pace”, la Grandeur della Francia, il Destino dei Tedeschi: non esiste differenza e l’atteggiamento sbagliato di sempre è quello di accreditare una presunta eternità a dei caratteri che esistono solo nella retorica dei vincitori di turno. Ecco perché di eterno c’è solo Hitler, cioè l’hitlerismo, inteso come idolo, la brama spasmodica del potere per il potere, l’asservimento alla macchina dello Stato e della produzione: non un’invenzione necessariamente tedesca. Non c’è una riga di questo lucidissimo saggio di Simone Weil che non imponga una scelta a noi uomini, l’unica scelta di sempre, la più drammatica: il culto del potere o la sua critica.
Non c’è una riga che non possa essere ritrascritta oggi, pensando alla presunta eterna minaccia dell’Islam, del pericolo cinese, dei popoli minacciati dal terrore e dalle guerre. Questo libro interroga tutti gli europei, gli occidentali, e li costringe a guardare alle loro origini, all’Hitler che è in loro e che proiettano sul nemico.

Simone Adolphine Weil (1909-1943) filosofa francese nota per il suo pensiero mistico e per il suo coinvolgimento nella vita attiva del suo tempo e nei ruoli del lavoro sociale più ordinario. Il punto di partenza del suo pensiero implica sempre il fatto di mettersi dalla parte degli oppressi. Tra i volumi disponibili in italiano segnaliamo Il bello e il bene (Mimesis, 2013).

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788883537325

Anno di pubblicazione

2017

N° pagine

110

A cura di

Roberto Revello

Marzia Coronati – Pagina 3 (Radio Tre), 11 agosto 2017
“Metamorfosi”
Ascolta la puntata

Massimiliano Panarari – Il Venerdì, 11 agosto 2017
“Alle origini di Hitler”
Leggi la recensione