Corriere gratuito per ordini superiori a 25€

Sconto del 5% su tutto il catalogo

Novità ogni settimana

Presenza migrante tra spazi urbani e non urbani
Vedi il carrello “Diamanti” è stato aggiunto al tuo carrello.
  • COVER-antropologia-cultura-pubblica-declich-pitzalis-presenza-migrante-tra-spazi-urbani

Presenza migrante tra spazi urbani e non urbani

Etnografie su processi, dinamiche e modalità di accoglienza

18,00 17,10

Il libro si propone di riflettere, attraverso uno sguardo etnografico, sulla relazione tra la presenza migrante e i contesti geografici (urbani/non urbani) in cui si colloca, facendo emergere i significati strutturali, sociali e simbolici che tale relazione implica per i soggetti “accolti” e per le società “accoglienti”.

COD: 9788855193986 Categoria:
000

Il libro si propone di riflettere, attraverso uno sguardo etnografico, sulla relazione tra la presenza migrante e i contesti geografici (urbani/non urbani) in cui si colloca, facendo emergere i significati strutturali, sociali e simbolici che tale relazione implica per i soggetti “accolti” e per le società “accoglienti”.
Esistono numerose modalità di accoglienza dei migranti, praticate con caratteristiche simili ma in contesti socio-politici e geografici diversi, dalle istituzioni statali, internazionali e non governative. Nonostante le similitudini, la presenza migrante assume forme diverse e plasma una particolare idea di spazio e di ordine. Questo volume mette a confronto diverse esperienze etnografiche svolte in contesti europei ed extraeuropei: le ricerche descrivono la forma fisica degli spazi abitati dalle persone migranti, riflettono sulle reciproche influenze tra presenza migrante e spazio urbano/non urbano, osservano le dinamiche economiche, culturali, sociali e politiche in atto e, infine, analizzano le relazioni, le conflittualità e le negoziazioni tra i diversi soggetti implicati.

Francesca Declich è professoressa in Discipline demo-etno-antropologiche all’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Ha svolto ricerche multisituate sul percorso di migrazione forzata, attraverso l’Africa dell’Est e gli Stati Uniti d’America, dei Somali “Bantu” fuggiti dalla Somalia meridionale a causa della guerra iniziata nel 1990. Su temi migratori ha curato recentemente il libro Translocal Connections across the Indian Ocean (2018).

Silvia Pitzalis è assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Antropologa, svolge ricerche etnografiche tra disastri e migrazioni in Italia e all’estero (Sri Lanka, Niger, Senegal). I suoi principali interessi e ambiti di applicazione riguardano la gestione delle emergenze e delle crisi. Si è occupata inoltre di sofferenza sociale e di salute mentale tra richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale.

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788855193986

Anno di pubblicazione

2021

N° pagine

234

A cura di

Francesca Declich, Silvia Pitzalis