Spedizioni gratuite in Italia con Paypal.
Sconto del 15% su tutto il catalogo.
Novità ogni settimana.
Scrivere le culture
  • clifford-marcus-scrivere-culture

Scrivere le culture

Poetiche e politiche dell’etnografia

25,00

A quasi vent’anni anni di distanza dalla sua prima pubblicazione in America, questo libro continua a essere un testo chiave, un punto di riferimento per chiunque si chieda oggi in che modo gli studiosi occidentali possano rappresentare le culture “altre”. Nato dall’incontro di dieci studiosi – otto antropologi, uno storico e un critico letterario – svoltosi a Santa Fe, nel New Mexico, nell’aprile del 1984, per organizzare un seminario sulla “costruzione del testo etnografico”, Writing Culture è una critica radicale del mondo accademico nordamericano e dell’Occidente “evoluto”.

COD: 9788883537042 Categoria:
000

A quasi vent’anni anni di distanza dalla sua prima pubblicazione in America, questo libro continua a essere un testo chiave, un punto di riferimento per chiunque si chieda oggi in che modo gli studiosi occidentali possano rappresentare le culture “altre”.
Nato dall’incontro di dieci studiosi – otto antropologi, uno storico e un critico letterario – svoltosi a Santa Fe, nel New Mexico, nell’aprile del 1984, per organizzare un seminario sulla “costruzione del testo etnografico”, Writing Culture è una critica radicale del mondo accademico nordamericano e dell’Occidente “evoluto”.
Se la scrittura riflette inevitabilmente il contesto istituzionale e politico di chi se ne avvale, è possibile rappresentare “fedelmente” e “autenticamente” culture e realtà diverse dalla propria? Con quale diritto e quale autorità? Le risposte degli autori, profondamente conflittuali con le regole fino a quel momento condivise da etnografi e antropologi, costituiscono da allora un riferimento teorico per ogni studioso di scienze umane.

Questo libro è stato pubblicato per la prima volta nel 1997 nella collana “Gli Argonauti”.

George E. Marcus è professore e direttore del Dipartimento di Antropologia della Rice University. Tra le sue opere tradotte in italiano: Antropologia come critica culturale (con M. J. Fischer, 1994).

James Clifford insegna nel History of Consciousness Program della California University. Delle sue numerose opere, sono state tradotte in italiano: I frutti puri impazziscono (1993), Strade (1999) e Ai margini dell’antropologia (2004).

Talal Asad (The City University of New York), James Clifford (California University), Vincent Crapanzano (The City University of New York), Michael J. Fisher (Massachusetts Institute of Technology), George E. Marcus (Rice University), Mary Louise Pratt (Stanford University), Paul Rabinow (California University), Renato Rosaldo (Stanford University), Stephen A. Tyler (Rice University).

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788883537042

A cura di

George E. Marcus, James Clifford

Anno di pubblicazione

2005

N° pagine

384