Spedizioni gratuite in Italia con Paypal.
Sconto del 15% su tutto il catalogo.
Promozioni ogni mese.
Il soggetto e la differenza
  • hall-soggetto-differenza

Il soggetto e la differenza

Per un’archeologia degli studi culturali e postcoloniali

24,00 20,40

Stuart Hall è una delle figure chiave della teoria culturale britannica ed europea degli ultimi anni. I suoi studi e interventi costituiscono ormai un punto di riferimento essenziale in diversi campi della teoria critica: dagli studi culturali ai Migration Studies, dai Race ai Media Studies, dagli studi postcoloniali ai Black British Cultural Studies.

COD: 9788883537059 Categoria:
000

Stuart Hall è una delle figure chiave della teoria culturale britannica ed europea degli ultimi anni. I suoi studi e interventi costituiscono ormai un punto di riferimento essenziale in diversi campi della teoria critica: dagli studi culturali ai Migration Studies, dai Race ai Media Studies, dagli studi postcoloniali ai Black British Cultural Studies. Questa raccolta propone per la prima volta in Italia i suoi saggi più noti e dibattuti, offrendo una panoramica esauriente sia dei suoi molteplici interessi sia dell’evoluzione del suo pensiero negli ultimi 25 anni.
Questi saggi ci restituiscono l’immagine di uno sguardo davvero originale e transdisciplinare, attento alle dinamiche delle soggettività e delle differenze, ma anche di un intellettuale impegnato nella riflessione e nel dibattito pubblico su alcuni dei temi cruciali dello scenario economico, politico e culturale contemporaneo: la cultura e la comunicazione di massa, l’etnicità e il razzismo, le migrazioni, il multiculturalismo, le nuove identità black, il thatcherismo, il neoliberismo e il postfordismo, la globalizzazione, il postcolonialismo.

Stuart Hall nasce a Kingston, Giamaica, nel 1932. Tra i principali animatori della Nuova Sinistra Britannica, è uno dei fondatori della popolare «New Left Review». Nel 1964 inizia a collaborare con il Centre for Contemporary Cultural Studies dell’Università di Birmingham, nel 1969 ne diventa il direttore e vi rimane alla guida per 10 anni. Nel 1979 si trasferisce alla The Open University come professore di sociologia, dove insegna fino al 1997. La sua intensa attività critica e il suo impegno politico si sono tradotti più nella forma del saggio, dell’intervento critico o del lavoro collettivo su tematiche particolari che non in quella del classico testo monografico.

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788883537059

Anno di pubblicazione

2006

N° pagine

336

A cura di

Miguel Mellino