Corriere gratuito per ordini superiori a 25€

Sconto del 5% su tutto il catalogo

Novità ogni settimana

Come finirà il capitalismo?
  • COVER-visioni-eretiche-streeck-come-finira-il-capitalismo

Come finirà il capitalismo?

Anatomia di un sistema in crisi

22,00 20,90

Dopo anni di salute malferma, il capitalismo versa ora in condizioni critiche. La crescita ha ceduto il passo alla stagnazione, la disuguaglianza ha condotto all’instabilità sociale e la fiducia nell’economia è ormai svanita.

COD: 9788855194495 Categoria:
000

 Dopo anni di salute malferma, il capitalismo versa ora in condizioni critiche. La crescita ha ceduto il passo alla stagnazione, la disuguaglianza ha condotto all’instabilità sociale e la fiducia nell’economia è ormai svanita. In Come finirà il capitalismo? Wolfgang Streeck tratteggia l’alba di sovvertimenti epocali. Del resto, il matrimonio fra democrazia e capitalismo – partner male assortiti convolati a nozze tra le macerie della Seconda guerra mondiale – è giunto al capolinea, le istituzioni di regolamentazione che un tempo arginavano gli eccessi del settore finanziario sono ora crollate e, dopo la vittoria del capitalismo alla fine della Guerra fredda, non esiste più un organo politico in grado di arrestare l’avanzata della liberalizzazione dei mercati.
Il nostro è ormai un mondo definito da una crescita in costante declino, dalla governance oligarchica, da una sfera pubblica sempre più ristretta, dalla corruzione istituzionale e dall’anarchia internazionale, e nessuna cura per questi mali s’intravede all’orizzonte.

Wolfgang Streeck (1946) è un sociologo ed economista tedesco. Direttore emerito del Max Planck Institute for the Study of Societies di Colonia, è anche membro dell’Accademia delle scienze di Berlino e Corresponding Fellow della British Academy. Tra i suoi libri più noti, ricordiamo Tempo guadagnato (2013) e Oltre l’austerità (con J. Habermas, 2020).

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788855194495

Anno di pubblicazione

2021

N° pagine

334

Traduzione di

Donatella Caristina

Per un socialismo del secolo XXI, 3 ottobre 2021
“Il capitalismo sta crollando, ma c’è poco da stare allegri:il pessimismo radicale di Wolfgang Streeck”
Leggi la recensione