Corriere gratuito per ordini superiori a 25€

Sconto del 5% su tutto il catalogo

Novità ogni settimana

Globalists
  • COVER-linee-slobodian-globalists

Globalists

La fine dell’impero e la nascita del neoliberalismo

25,00 23,75

Nella prima storia intellettuale del globalismo neoliberale, Quinn Slobodian segue il percorso di un gruppo di pensatori dalle ceneri dell’Impero asburgico alla creazione dell’Organizzazione mondiale del commercio, dimostrando come il neoliberalismo sia nato non tanto con l’obiettivo di ridimensionare lo Stato e di abolire le regolamentazioni quanto col fine di riorganizzarli a livello globale.

COD: 9788855194709 Categoria:
000

Nella prima storia intellettuale del globalismo neoliberale, Quinn Slobodian segue il percorso di un gruppo di pensatori dalle ceneri dell’Impero asburgico alla creazione dell’Organizzazione mondiale del commercio, dimostrando come il neoliberalismo sia nato non tanto con l’obiettivo di ridimensionare lo Stato e di abolire le regolamentazioni quanto col fine di riorganizzarli a livello globale.
Partendo dalla dissoluzione degli imperi dopo la Prima guerra mondiale, quando il nazionalismo, il socialismo e l’autodeterminazione democratica minacciavano la stabilità del sistema capitalistico globale, Slobodian rintraccia le diverse proposte avanzate dai neoliberali nel corso del Novecento per costruire un nuovo modo di organizzare il mondo. Lungi dal rigettare lo Stato regolatore, economisti e giuristi politicamente attivi – come Mises, Hayek, Haberler, Röpke, Petersmann – auspicavano governi e istituzioni globali capaci di isolare i mercati dagli Stati sovrani, dai cambiamenti politici e dalle turbolente rivendicazioni democratiche volte a ot-tenere maggiore uguaglianza e giustizia sociale.

Quinn Slobodian è professore associato presso il Wellesley College, dove insegna Storia internazionale e Storia della Germania moderna. Tra le sue pubblicazioni, ricordiamo Foreign Front (2012) e la curatela di Comrades of Color (2015).

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788855194709

Anno di pubblicazione

2021

N° pagine

510

Traduzione di

Jacopo Foggi

Redazione note di

Ginevra Montano