Corriere gratuito per ordini superiori a 25€

Sconto del 5% su tutto il catalogo

Novità ogni settimana

La voce del reale
  • COVER-cinema-mileto-voce-reale

La voce del reale

Il rapporto voce-immagine nel cinema documentario

22,00 20,90

Tra le diverse forme di narrazione assunte dal cinema, quella del documentario fa della parola filmata il perno del racconto. Ancora oggi la voce documentaria – per eccellenza “la voce off” del cinema – viene legata a quella onnisciente, didascalica, asettica del reportage. La nostra percezione di spettatori, assuefatta agli stilemi dell’imperante codice televisivo, sembra spesso non cogliere le radicali evoluzioni che, a partire dalla modernità, l’elemento vocale ha compiuto nel narrare il reale (Godard, Marker, Resnais, Rouch, Varda, Sokurov, Herzog; o, in Italia, Pasolini, Mangini, De Seta).

COD: 9788855198363 Categoria:
000

Tra le diverse forme di narrazione assunte dal cinema, quella del documentario fa della parola filmata il perno del racconto. Ancora oggi la voce documentaria – per eccellenza “la voce off” del cinema – viene legata a quella onnisciente, didascalica, asettica del reportage. La nostra percezione di spettatori, assuefatta agli stilemi dell’imperante codice televisivo, sembra spesso non cogliere le radicali evoluzioni che, a partire dalla modernità, l’elemento vocale ha compiuto nel narrare il reale (Godard, Marker, Resnais, Rouch, Varda, Sokurov, Herzog; o, in Italia, Pasolini, Mangini, De Seta).
Il presente volume propone una decostruzione dell’idea tradizionale di voce documentaria, focalizzando la riflessione sul documentario italiano dell’ultimo ventennio (Marcello, Marazzi, Frammartino, Comodin, Ferrente, Savona) e sul perché l’elemento vocale applicato a quello che, non senza ambiguità, definiamo “cinema del reale” costituisca uno dei terreni di maggior sperimentazione del complesso rapporto tra piano dell’immagine e piano del linguaggio. A partire dal neologismo oromedialità, si indagano le due opposte tendenze che attraversano la “voce del reale” nel nostro presente: da una parte, essa appare compromessa con il ricco impasto mediale delle narrazioni in cui è coinvolta; dall’altra, sembra sempre più recuperare un carattere di “carnalità” nella sua esposizione orale, svelando l’instabilità emotiva e/o materiale della sua performance.

Alma Mileto è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Lettere e Culture moderne della Sapienza Università di Roma. Ha scritto saggi e articoli su volumi collettanei e riviste scientifiche, quali “Fata Morgana”, “Arabeschi”, “Biblioteca teatrale”, “Cinema e Storia”. È caporedattrice di “Fata Morgana Web”.

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788855198363

Anno di pubblicazione

2023

N° pagine

314

Prefazione di

Emiliano Morreale

Comingsoon, 4 dicembre 2023
“Un saggio di Alma Mileto sul rapporto voce-immagine nel cinema documentario”
Leggi l’articolo

Cinemaitaliano.info, 1 dicembre 2023
“La voce del reale, il rapporto voce-immagine nel cinema documentario”
Leggi la recensione