Fino a esaurimento, ogni due libri una shopper in regalo
Fino a esaurimento, ogni due libri una shopper in regalo
Uno sguardo che salva
  • COVER-linee-revello-sguardo-che-salva

Uno sguardo che salva

Weil, Florenskij, Corbin

16,00 15,20

Quando siamo colpiti da un’idea filosofica profonda, quando ci affascina qualche tipo di spiritualità o proposta etica, raramente ciò avviene perché siamo di fronte a una serrata concatenazione logica o alla prova ostinata dei fatti. Più spesso è il loro farci vedere le cose in altra maniera a modificare il nostro modo di pensare e di porci nei riguardi dei problemi importanti della vita. Quello che di un pensatore sovente ci colpisce è la sua tessitura morale di fondo, ed è essa a entrare in sintonia e risuonare con la nostra trama. “Siamo diversi non solo perché selezioniamo oggetti differenti dallo stesso mondo, ma perché vediamo mondi differenti”, diceva Iris Murdoch.

COD: 9788855198936 Categoria:
000

Quando siamo colpiti da un’idea filosofica profonda, quando ci affascina qualche tipo di spiritualità o proposta etica, raramente ciò avviene perché siamo di fronte a una serrata concatenazione logica o alla prova ostinata dei fatti. Più spesso è il loro farci vedere le cose in altra maniera a modificare il nostro modo di pensare e di porci nei riguardi dei problemi importanti della vita. Quello che di un pensatore sovente ci colpisce è la sua tessitura morale di fondo, ed è essa a entrare in sintonia e risuonare con la nostra trama. “Siamo diversi non solo perché selezioniamo oggetti differenti dallo stesso mondo, ma perché vediamo mondi differenti”, diceva Iris Murdoch.
I tre autori trattati nel volume – S. Weil, P.A. Florenskij, H. Corbin – sono accomunati da questa tensione a far emergere prima di tutto una visione etica. Per loro, la filosofia, esplicitamente, consiste nell’educare a guardare le cose altrimenti. A prescindere dalle specifiche sensibilità e dai riferimenti spirituali (o di fede), si dà allora la possibilità di leggere questi pensatori anche in una chiave laica e di interpretare ed elaborare il loro lascito come un dono per guardare al mondo diversamente. Si tratterebbe pertanto di immaginazioni etiche utili ad affinare quello sguardo di cui parla Italo Calvino ne Le città invisibili: “Cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio”. Ci sono dunque due modi per non soffrire l’inferno di tutti i giorni: assuefarsi a esso o aguzzare l’attenzione della visione.

Roberto Revello ha conseguito un dottorato di ricerca all’Università degli Studi dell’Insubria in Filosofia delle scienze sociali e comunicazione simbolica. È docente a contratto presso lo stesso ateneo e insegna Immaginari religiosi e rappresentazioni mediatiche. Ha già pubblicato Ciò che appare nello specchio (2019) e curato, tra l’altro, l’edizione italiana dei quattro volumi de Nell’Islam iranico (2012-2020) di Henry Corbin.

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788855198936

Anno di pubblicazione

2023

N° pagine

172

Davide Guacci – 2duerighe, 20 giugno 2024
“La salvezza è solo una questione di sguardo”
Leggi la recensione

Gaspare Polizzi – Il Sole 24 Ore, 14 aprile 2024
“Quello sguardo che può cambiare il mondo”
Leggi la recensione

Roberto Righetto – Avvenire, 3 ottobre
“Tra sapienza e fede, lo sguardo che rivela”
Leggi la recensione

Matteo Moca – Il Foglio, 27 settembre 2023
“Uno sguardo che salva”
Leggi la recensione