Corriere gratuito per ordini superiori a 25€

Sconto del 5% su tutto il catalogo

Novità ogni settimana

Meltemi a BookCity | ASJA LĀCIS: L’AGITATRICE ROSSA

Meltemi a BookCity | ASJA LĀCIS: L’AGITATRICE ROSSA
ottobre 30, 2021 Redazione
20 novembre h. 16,00
Après-coup Milano
ASJA LĀCIS: L’AGITATRICE ROSSA
Con:
Marco Scotini (Nuova Accademia di Belle Arti Milano, e direttore della collana GeoArchivi), Andris Brinkmanis (Nuova Accademia di Belle Arti Milano, e curatore del libro), Maurizio Guerri (Accademia di Brera), Cinzia Spanò (attrice)
«Se lei m’avesse sfiorato con la miccia del suo sguardo, io sarei volato in aria come un deposito di munizioni»
(W. Benjamin)
Regista teatrale, attrice e drammaturga, teorica del teatro e della rivoluzione, comunista e femminista ante litteram: Asja Lācis (1891 – 1979) non è stata solo, come spesso viene ricordata, l’”amica” di Walter Benjamin, l’assistente alla regia di Bertold Brecht e di Erwin Piscator, oppure la compagna e poi moglie di Bernhard Reich.
È stata una figura pionieristica dell’avanguardia novecentesca, seppe cogliere subito i fermenti e le contraddizioni del nuovo secolo. A lei dobbiamo i primi scambi culturali tra la Russia rivoluzionaria e la Germania in fermento dei primi del ‘900.
All’indomani della Rivoluzione russa, ha vissuto l’Ottobre teatrale di Vsevolod Mejerchol’d e Vladimir Majakovskij e ha creato a Orel un progetto di educazione alternativa con orfani di guerra e ragazzi di strada, nonché un laboratorio per i lavoratori di Riga. Le tappe della sua esistenza possono essere identificate con quelle del teatro proletario, tanto da rifletterne le implicazioni estetiche quanto quelle politico-sociali.
Seguiremo le tappe di questa focosa esistenza attraverso i luoghi che più l’hanno formata: Riga, Mosca, Capri, Berlino, Parigi… Mappare questi luoghi sarà come attraversare l’anima di questa guerriera, capace di accendere i sentimenti e le idee sorvolando qualsiasi tipo di sterile dualismo, incapace di cogliere il profondo legame tra mente, corpo e territorio.
Reading teatrale a cura di Cinzia Spanò
L’agitatrice rossa, Asja Lācis