Spedizioni gratuite in Italia con Paypal.
Sconto del 15% su tutto il catalogo.
Novità ogni settimana.
Politicamente corretto
  • biblioteca-friedman-buono-brutto-cattivo

Politicamente corretto

Il conformismo morale come regime

20,00 17,00

Un’analisi originale del politicamente corretto come forma di comunicazione e come riflesso delle profonde trasformazioni all’opera negli ultimi decenni nel contesto delle società occidentali.

Acquista ebook in versione kindle
Acquista ebook in versione epub

COD: 9788883537660 Categoria:
000

Un’analisi originale del politicamente corretto come forma di comunicazione e come riflesso delle profonde trasformazioni all’opera negli ultimi decenni nel contesto delle società occidentali. A partire da una prospettiva originale come quella svedese, e da una serie di situazioni vissute in prima persona, l’antropologo Jonathan Friedman analizza il politicamente corretto come una particolare realtà sociale, e come uno strumento politico nelle mani delle nuove élite. Una realtà sintomatica di un insieme di fenomeni (l’immigrazione, il multiculturalismo, la segregazione sociale, il “declino” dello Stato-nazione, etc.) cruciali da comprendere per preservare uno spazio critico razionale e una sfera pubblica in cui sia ancora possibile discutere differenti interpretazioni della realtà. Una critica arguta del contesto moraleggiante in cui viviamo e della sua pretesa di neutralizzare il dibattito stabilendo ciò di cui si può, e ciò di cui non si deve, parlare.

Jonathan Friedman ha insegnato antropologia sociale alla Lund University, in Svezia, all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi e all’University of California di San Diego. A partire dagli anni ‘70, assieme a Kajsa Ekholm-Friedman, è stato uno degli iniziatori dell’antropologia dei sistemi mondiali che ha contribuito a cambiare l’approccio allo studio delle trasformazioni delle forme della vita sociale e culturale, nell’antichità come nelle società contemporanee. Una sua raccolta di saggi, La quotidianità del sistema globale, è apparsa nel 2005.

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788883537660

Anno di pubblicazione

2018

N° pagine

348

Traduzione di

Francesca Nicola, Piero Zanini

A cura di

Piero Zanini

Stefano Olivari – indiscreto.it, 27 marzo 2018
“Politicamente corretto, non c’è più la Svezia di una volta”
Leggi la recensione

Pietro Polieri – La Gazzetta del Mezzogiorno, 29 marzo 2018
“Politicamente corretto e democratico”
Leggi la recensione

Gianfranco Morra – Italia Oggi, 15 febbraio 2018
“Senza domande non c’è democrazia”
Leggi la recensione

Massimiliano Panarari – Il Venerdì, 9 febbraio 2018
“Attenti al pc, non è detto che sia di sinistra”
Leggi la recensione

Jonathan Friedman – Il Giornale, 31 gennaio 2018
“Così il politicamente corretto controlla la società e la lingua”
Leggi la recensione

Carlo Formenti – Micro Mega, 30 gennaio 2018
“Quelle sinistre che odiano il popolo. Contro l’ideologia del politicamente corretto”
Leggi la recensione

Francesca Rigotti – doppiozero.it, 30 gennaio 2018
“Politicamente corretto”
Leggi la recensione

Sabina Minardi – L’Espresso, 28 gennaio 2018
“Politicamente corretto”
Leggi la recensione

Elisabetta Rosaspina – La Lettura, 28 gennaio 2018
“La ricerca è sempre scorretta”
Leggi la recensione

Gabriele Ottaviani – convenzionali.wordpress.com, 26 gennaio 2018
“Politicamente corretto”
Leggi la recensione