Fino a esaurimento, ogni due libri una shopper in regalo
Fino a esaurimento, ogni due libri una shopper in regalo
Il mercato dei beni simbolici
  • COVER-denkstil-bourdieu-mercato-beni-simbolici-santoro-tartarini

Il mercato dei beni simbolici

e altri scritti sull’arte

22,00 20,90

In questi testi Pierre Bourdieu delinea i contorni di una sociologia dell’arte capace di superare la classica antinomia tra lettura interna e lettura esterna delle opere. Fiore all’occhiello della raccolta, per la prima volta in traduzione italiana, è Il mercato dei beni simbolici, unanimemente riconosciuto come un testo di fondamentale importanza e come premessa teorica del percorso compiuto dall’autore nell’ambito della sociologia delle arti e della cultura. È qui infatti che Bourdieu individua gli strumenti teorici e metodologici per una critica rigorosa di ogni tentativo di “scienza pura” degli oggetti culturali e simbolici, inclusa quella scienza che oggi chiamiamo “storia dell’arte”.

COD: 9788855198868 Categoria:
000

In questi testi Pierre Bourdieu delinea i contorni di una sociologia dell’arte capace di superare la classica antinomia tra lettura interna e lettura esterna delle opere. Fiore all’occhiello della raccolta, per la prima volta in traduzione italiana, è Il mercato dei beni simbolici, unanimemente riconosciuto come un testo di fondamentale importanza e come premessa teorica del percorso compiuto dall’autore nell’ambito della sociologia delle arti e della cultura. È qui infatti che Bourdieu individua gli strumenti teorici e metodologici per una critica rigorosa di ogni tentativo di “scienza pura” degli oggetti culturali e simbolici, inclusa quella scienza che oggi chiamiamo “storia dell’arte”.
Il saggio è accompagnato dalla traduzione di altri scritti sull’arte, tra cui Pietà religiosa e devozione artistica, in cui l’autore, a partire da una piccola etnografia della chiesa di Santa Maria Novella, si interroga sui confini tra sguardo sacro e sguardo profano, e una lettera aperta a Paolo Fossati sulla Storia dell’arte italiana, in cui Bourdieu pone alcune “note al margine” che a una lettura attenta si rivelano tutt’altro che periferiche nella definizione di una “scienza dell’arte”.

Pierre Bourdieu (1930-2002) è stato una figura esemplare di intellettuale pubblico e uno dei maggiori sociologi del nostro tempo, autore di opere decisive sia dal punto di vista metodologico sia per la loro capacità di individuare nuovi terreni di indagine.

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788855198868

Anno di pubblicazione

2023

N° pagine

292

A cura di

Chiara Tartarini, Marco Santoro

Traduzione di

Chiara Tartarini

Paolo Martone – Alias, il manifesto, 14 gennaio 2024
“I beni simbolici tra merce e significato”
Leggi la recensione

Pierre Bourdieu – 7, Corriere della Sera, 6 ottobre 2023
“Nel fashion, come nella cultura, esistono solo rivoluzioni a metà”
Leggi la recensione