Corriere gratuito per ordini superiori a 25€

Sconto del 5% su tutto il catalogo

Novità ogni settimana

La competenza esperta
Vedi il carrello “Il senso del ritmo” è stato aggiunto al tuo carrello.
  • cover-biblioteca-semiotica-la-competenza-esperta-marrone-migliore

La competenza esperta

Tipologie e trasmissione

20,00 19,00

La crisi dell’expertise coincide oggi con il ruolo che le decisioni politiche e scientifiche hanno assunto nell’affrontare e risolvere problemi comunitari di enorme portata: dall’inquinamento ambientale all’immigrazione, dai vaccini alle pandemie. Da un lato urge una competenza da specialisti, acquisita per gradi, o il sapere tacito e incorporato dei “dilettanti per professione”, che intercedono e traducono fra più saperi. Dall’altro queste conoscenze e capacità sono avversate, e tutti si sentono in diritto di dire la propria. È un paradosso. 

COD: 9788855193795 Categoria:
000

 La crisi dell’expertise coincide oggi con il ruolo che le decisioni politiche e scientifiche hanno assunto nell’affrontare e risolvere problemi comunitari di enorme portata: dall’inquinamento ambientale all’immigrazione, dai vaccini alle pandemie. Da un lato urge una competenza da specialisti, acquisita per gradi, o il sapere tacito e incorporato dei “dilettanti per professione”, che intercedono e traducono fra più saperi. Dall’altro queste conoscenze e capacità sono avversate, e tutti si sentono in diritto di dire la propria. È un paradosso.
La rete è stracarica di informazioni alla rinfusa in un regime di consultocrazia, senza un’auctoritas che ne garantisca il rigore e con istruzioni per qualsiasi cosa: dalla salute all’alimentazione, dal sesso agli esami di maturità. L’esperto asociale, geloso del proprio lavoro o incapace di comunicarlo, è sostituito da un’anonima élite tecnocratica, che si impone sulla volontà generale, o dall’esperto social, rassicurante venditore di significato che decide per il collettivo pur non avendo fatto gavetta.
Questo libro indaga i tipi di competenza – nelle lingue, in medicina, nella dietetica, a scuola, in informatica, nell’arte, in fotografia e in musica – per come si formano e per come vengono trasmessi e appresi oggi, in un’era in cui credenze alte ed energie del vivere coesistono con opinioni a bassa intensità e di rapida escussione.

Gianfranco Marrone, saggista e scrittore, lavora sui linguaggi e i discorsi della contemporaneità. Professore ordinario di Semiotica all’Università degli Studi di Palermo, è Direttore del Centro Internazionale di Scienze Semiotiche “Umberto Eco” di Urbino. Tra i suoi ultimi scritti: Addio alla Natura (2011); Introduzione alla semiotica del testo (2011); Stupidità (2012); Figure di città (2013); Gastromania (2014); Prima lezione di semiotica (2018); La fatica di essere pigri (2020). 

Tiziana Migliore è professore associato di Semiotica all’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, nonché Segretario scientifico del Centro Internazionale di Scienze Semiotiche “Umberto Eco” che vi ha sede. Vicepresidente dell’Associazione Internazionale di Semiotica Visiva (AISV-IAVS), ha pubblicato le monografie Miroglifici (2011), Biennale di Venezia (2012) e I sensi del visibile (2018).

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788855193795

Anno di pubblicazione

2021

N° pagine

256

A cura di

Gianfranco Marrone, Tiziana Migliore

Il Quotidiano del Sud – Irpinia, 28 aprile 2021
“Società moderna e crisi della competenza”
Leggi la recensione

Riccardo Manzotti – doppiozero.it, 14 aprile 2021
“Dietro il sapere, il potere”
Leggi la recensione