Corriere gratuito per ordini superiori a 25€

Sconto del 5% su tutto il catalogo

Novità ogni settimana

Filosofia de logu
Vedi il carrello “La letteratura e la mente” è stato aggiunto al tuo carrello.
  • cover-linee-ghisu-mongili-filosofia-de-logu

Filosofia de logu

Decolonizzare il pensiero e la ricerca in Sardegna

20,00 19,00

Undici saggi tra filosofia, storia, sociologia e architettura. Undici autori e autrici di generazioni diverse, che hanno analizzato alcuni aspetti delle relazioni di subalternità e dipendenza cui la Sardegna è sottoposta. L’impiego del concetto di subalternità si richiama esplicitamente all’uso che ne è stato fatto negli Studi postcoloniali e che gli è stato attribuito da Antonio Gramsci. 

COD: 9788855193412 Categoria:
000

Undici saggi tra filosofia, storia, sociologia e architettura. Undici autori e autrici di generazioni diverse, che hanno analizzato alcuni aspetti delle relazioni di subalternità e dipendenza cui la Sardegna è sottoposta. L’impiego del concetto di subalternità si richiama esplicitamente all’uso che ne è stato fatto negli Studi postcoloniali e che gli è stato attribuito da Antonio Gramsci.
Questo lavoro collettivo mira a decolonizzare il pensiero e a decostruire la ragione coloniale, ossia quella visione complessiva della realtà sarda che esclude dal suo campo le varie forme di subalternità, giustificandole sino a darle per scontate e alimentando nel senso comune visioni essenzialiste dell’identità e dell’arretratezza dei sardi. Questa critica è anche filosofica, perché si propone come pratica teorica che lacera le certezze del senso comune e introduce la mediazione critica nell’immediato che governa il fare e il pensare di tutti, ma anche perché rivendica il carattere necessariamente situato di qualsiasi attività di ricerca e intellettuale. 

Sebastiano Ghisu è professore associato di Storia della filosofia presso l’Università degli Studi di Sassari. È fondatore e direttore editoriale – assieme ad Andrea Tagliapietra – del “Giornale Critico di Storia delle Idee”. Le sue ricerche vertono sulle teorie del soggetto e su quei momenti in cui il pensiero si è posto come presa di distanza dal mondo o come critica del mondo. Tra le sue pubblicazioni: Georg Simmel: l’ideologia dell’individualità (1991); Storia dell’indifferenza (2006); Breve introduzione alla storia critica delle idee (2012); Sulla franchezza (a cura di, 2016) di Filodemo di Gadara; Soggetto e possibilità (2016). 

Alessandro Mongili è sociologo e professore di Sociologia generale e di Processi di modernizzazione e tecnoscienza presso l’Università degli Studi di Padova. I suoi interessi di ricerca includono l’informatica, la sociologia e l’innovazione nelle aree periferiche. Tra le sue pubblicazioni: Donne al computer (con C. Casula, 2006); Tecnologia e società (2007); Information Infrastructure(s) (con G. Pellegrino, 2014); Topologie postcoloniali (2015). 

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788855193412

Anno di pubblicazione

2021

N° pagine

232

A cura di

Alessandro Mongili, Sebastiano Ghisu

Carla Panico – Il Manifesto, 23 aprile 2021
“Le trappole dell’immaginario e degli stereotipi”
Leggi la recensione

La Nuova Sardegna, 4 aprile 2021
“Un decennio di indipendentismo. Alle radici rivoluzionarie del sadismo”
Leggi la recensione

Mauru Piredda – La Nuova Sardegna, 14 marzo 2021
“Filosofia de logu cun ogros sardos”
Leggi la recensione